A Gennaio 2021 Facebook introdurrà la propria moneta elettronica

Il progetto di Facebook di realizzare una propria moneta elettronica è stato ridimensionato, ma è comunque prossimo a partire. Si chiamerà Libra, o meglio Diem, e sarà introdotta a Gennaio 2021, quando vedrà la luce nella piattaforma del social di Mark Zuckerberg accessiblie in Sudamerica e Stati Uniti.

Nell’estate 2019, era stata presentata come scambiabile in tutto il mondo, via social ma anche su PayPal, Ebay, Spotify e altri colossi del web. Obiettivo: far diventare i pagamenti online semplici come mettere un like a un post. Ma da giugno 2019 a oggi ce ne sono state di novità.

Lo stesso fondatore di Facebook aveva ritenuto per un periodo di rallentare, almeno finché non fossero fugati i dubbi sull’affidabilità della moneta virtuale. Intanto, è cambiato anche il nome della società che ha in carico il progetto: prima era Calibra, ora è Novi.

Christian Catalini, esperto di cripto valute e blockchain che insegna a Boston e che sta curando il progetto, ha detto a Repubblica che «Ci vorrà del tempo e la sua adozione sarà graduale. Bisogna guardare a Libra con una prospettiva a lungo termine». Il percorso sarà lento.

«Oggi – ha continuato a spiegare Catalini, sempre al quotidiano diretto da Maurizio Molinari – le piccole transazioni sono sfruttate poco perché le commissioni ne riducono i vantaggi. Con Libra, in futuro, diventeranno possibili e si potranno offrire delle formule globali valide ovunque. Per un turista sarà molto più facile capire il valore delle merci all’estero, così come per un commerciante accettare un pagamento da uno straniero. Tutto con uno smartphone e a costi ridotti all’osso. Intendiamoci però, non è detto che avrà senso usare Libra in ogni situazione. Questo non lo abbiamo mai pensato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.