Hacker, attaccano via email per tentare estorsioni in bitcoin

La criptovaluta torna agli onori della cronaca, ma questa volta per nascondere movimenti di denaro per pagare delle estorsioni che alcuni hacker non ancora identificati, stanno tentando in questi giorni, con attacchi che avvengono a discapito di sprovveduti, via e-mail.

La truffa, ben orchestrata, avviene attraverso delle e-mail, predisposte in cinque lingue, ben scritte e quindi difficilmente scambiabili per spam, che in sostanza recitano: “Hai visto siti porno, adesso pagaci”.

Nel testo dell’e-mail si informa l’utente che il suo account è stato hackerato attraverso un virus che lo ha infettato mentre venivano visitati siti porno. A rendere ancora più credibile l’e-mail, e quindi l’attenzione da porre per gli utenti, è che nell’oggetto, o nell’intestazione viene riportata in chiaro una password, realmente utilizzata dagli utenti, ma che evidentemente è frutto di precedenti attacchi e furti da siti che sono stati hackerati. Poi la minaccia: o si versa la somma di denaro richiesta in criptovaluta o altrimenti tutti sapranno del clic sul sito per adulti. Gli hacker minacciano infatti l’utente di inviare a tutti i suoi contatti di famiglia, di lavoro, e dei social delle e-mail con dei video della sua faccia ripresa dalla webcam del computer o del dispositivo mobile, montata di fianco ai video porno che stava guardando.

La Polizia Postale ha però avvisato tramite dei comunicati ufficiali diffusi sui propri canali social, che nulla di tutto ciò è reale !
Pertanto è indispensabile non credere a questi messaggi e non cadere nella trappola! Per cui non versate soldi ai conti in bitcoin indicati nel messaggio, ma piuttosto cogliete l’occasione per cambiare tutte le vostre password su tutti i vostri account, siti ed indirizzi e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *